Avvocato con Gratuito Patrocinio: limiti 2023

Avvocato con Gratuito Patrocinio: limiti 2023

Ecco i limiti reddituali 2023 per avere l’Avvocato con il Gratuito Patrocinio


Quali sono i limiti di reddito 2023 per avere l’assistenza legale di un Avvocato con il Gratuito Patrocinio? Lo spiega l’Avv. Antoci Basilio.


Avvocato con Gratuito Patrocinio

Avvocato Gratuito Patrocinio 2023 a Nicolosi, Pedara, Mascalucia, Belpasso e Catania

Patrocinio a spese dello Stato. La Costituzione garantisce a tutti il diritto di difesa in giudizio. L’Art. 24 della Costituzione recita, infatti: «la difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento». Il diritto di difesa tecnica, ossia con l’assistenza legale di un Avvocato è, dunque, uno dei diritti inviolabili dell’uomo. Per tale ragione, infatti, l’articolo 24 della Costituzione, al successivo comma tre, prosegue stabilendo che «sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione».

In applicazione del dettato costituzionale è stato istituito, infatti, il Patrocinio a spese dello Stato. Questo istituto, da molti conosciuto come Gratuito Patrocinio, permette ai soggetti con reddito basso di poter contare sull’assistenza di un Avvocato.

La disciplina di riferimento di questo importante istituto è contenuta nel Decreto del Presidente della Repubblica (abbreviato in D.P.R.) n. 115/2002 (definito Testo unico sulle spese di giustizia). L’Articolo 74 del predetto D.P.R. 115/2002 stabilisce che «È assicurato il patrocinio nel processo penale per la difesa del cittadino non abbiente […] è, altresì, assicurato il patrocinio nel processo civile, amministrativo, contabile, tributario e negli affari di volontaria giurisdizione, per la difesa del cittadino non abbiente quando le sue ragioni risultino non manifestamente infondate».

Gratuito Patrocinio, Avvocato d’ufficio e altre inesattezze

Molti, anzi quasi tutti i clienti, confondono l’istituto del Patrocinio a spese dello Stato con la figura dell’Avvocato d’ufficio. In realtà si tratta di cose diverse. Vediamo, di seguito, le differenze.

Avvocato con Gratuito Patrocinio

Il Gratuito Patrocinio permette, a chiunque abbia un reddito inferiore al limite stabilito dalla legge, di nominare un Avvocato di propria fiducia e ottenere che questo sia pagato dallo Stato.

Non tutti gli Avvocati possono seguire un cliente con il Gratuito Patrocinio: è, infatti, necessario scegliere un legale che sia iscritto nelle apposite liste del Tribunale. È, quindi, sufficiente scegliere l’Avvocato che ispira più fiducia e chiedere se questi sia iscritto nelle liste del Patrocinio a spese dello Stato. In caso affermativo si potrà, dunque, ottenere dallo Stato il pagamento degli Onorari dell’Avvocato prescelto.

Avvocato d’ufficio

L’Avvocato d’ufficio, invece, è un Difensore che viene nominato, appunto, d’ufficio nel processo penale. Ciò avviene all’insaputa dell’indagato (il quale, magari, non sa ancora che c’è un processo nei suoi confronti). Tale nomina avviene ogni qualvolta debba essere eseguito un atto c.d. garantito, per il quale è necessaria la presenza di un legale. L’Avvocato d’ufficio non è gratis, anzi, egli va pagato come se fosse un legale nominato di fiducia, a meno che non sia abbiano i requisiti per il Patrocinio a spese dello Stato: in tal caso, infatti, anche l’Avvocato d’ufficio sarà pagato dall’Erario.

Altre inesattezze terminologiche e concettuali

Purtroppo tra la gente comune, oltre alla confusione con l’Avvocato d’ufficio, viene sovente storpiato il nome dell’istituto in discorso. Premesso che si tratta di definizioni assolutamente errate, è bene elencarle, così da capire se anche voi siate incorsi negli stessi errori. Alcuni, infatti, lo chiamano “Libero Patrocinio”; altri, invece, parlano di “Avvocato Padroncino”. Ciascuno, a suo modo, intende ovviamente riferirsi al Patrocinio a spese dello Stato.

Nessuno sa, però, che il Gratuito Patrocinio paga soltanto l’attività giudiziale. Tutte le attività di consulenza e assistenza stragiudiziale, infatti, non sono coperte dal beneficio.

[ torna al menu ]

Limiti di reddito P.S.S. 2023

Come ottenere l’Avvocato con Gratuito Patrocinio nel 2023. Ora che abbiamo chiarito cos’è e come funziona il Gratuito Patrocinio, possiamo capire quali requisiti bisogna rispettare per essere ammessi a beneficiarne. La norma di riferimento è l’Articolo 79 D.P.R. 115/2002 che prevede il limite di reddito. Ovviamente, trattandosi di una norma del 2022, il limiti e ivi indicato è più basso di quello previsto nel 2023. Il successivo articolo 77 D.P.R. 115/2002, infatti, stabilisce che «i limiti di reddito sono adeguati ogni due anni […] con decreto dirigenziale del Ministero della giustizia, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze».

L’ultimo aggiornamento dei limiti di reddito per l’accesso al Patrocinio a spese dello Stato era stato pubblicato lo scorso 21 aprile 2023 sulla Gazzetta Ufficiale n. 94. Sennonché, tenuto conto degli ultimi aumenti del costo della vita, il Ministero «ha optato per un nuovo intervento per adeguare i limiti di reddito, previsto con il decreto interdirigenziale 10 maggio 2023» (cfr. Rodorigo), con cui è stato ulteriormente innalzato il limite di reddito fino a 12.838,01 €.

Tale nuovo limite sarà operativo appena il predetto Decreto interdirigenziale sarà pubblicato sulla prossima Gazzetta ufficiale della Repubblica.

[ torna al menu ]

Avvocato con gratuito patrocinio a Nicolosi e Catania

L’Avvocato Basilio Elio Antoci è iscritto nelle liste del Patrocinio a spese dello Stato del Tribunale di Catania. Egli è sia Avvocato civilista con Gratuito Patrocinio, sia Avvocato Penalista con Gratuito Patrocinio. Per contattare l’Avvocato Antoci di Catania e Nicolosi, usare il modulo e-mail qui in basso, oppure telefonare al numero 3896040727.

[wpforms id=”94″ title=”true” description=”true”]

Collegamenti esterni

Per approfondire l’argomento trattato nel presente contributo, si consiglia la consultazione dei testi e degli articoli indicati di seguito.

  • Francesco Rodorigo, Gratuito patrocinio 2023: nuovo aggiornamento del limite di reddito, cos’è e come funziona, in F – Informazione Fiscale, Velletri, 15 Maggio 2023, pagina www.informazionefiscale.it.

Nota di copyright

L’immagine inserita nel presente articolo è stata creata con www.canva.com.


TORNA SU

/ 5
Grazie per aver votato!